www.matteo pedrali.com


Vai ai contenuti

Menu principale:


Ittero

LO SAI CHE...bambini/e > MALATTIA ? O altro...

Di cosa si tratta
E' la colorazione gialla della pelle e delle sclere (la parte bianca degli occhi), dovuta all'accumulo nel sangue e nella pelle di bilirubina, un pigmento che deriva dalla normale distruzione dei globuli rossi e che viene smaltito dal fegato.E' abbastanza frequente nei primi giorni di vita, mentre nelle età successive può dipendere da molte cause, tra cui l'epatite (l'infezione del fegato). Richiede comunque sempre una valutazione del medico.


Come si manifesta
L'ittero può essere diffuso su tutta la pelle, che appare più o meno gialla a seconda del livello nel sangue della bilirubina, oppure essere visibile solo a livello delle sclere degli occhi e alla mucosa della bocca.Possono essere presenti anomalie del colore delle feci (feci bianche) o delle urine (urine marroni).


Cosa fare
Chiamate il medico immediatamente se:
il bambino ha vomitato sangue
è confuso o fa fatica a svegliarsi
sembra stare molto male
Chiamate il medico senza urgenza in tutti gli altri casi
Nell'attesa, raccogliete comunque un campione di urine in un contenitore pulito o, se il bambino è piccolo, in un sacchetto apposito; probabilmente il pediatra eseguirà uno stick-urine o prescriverà un esame urine.


La carotenemia, ovvero ... un falso ittero
La carotenemia si verifica in bambini sotto i due anni, che mangiano molte verdure o frutta di colore giallo (carote soprattutto, da cui deriva, appunto, il termine, ma anche arance, albicocche, pesche); la pelle assume un colorito giallo-arancione (le sclere però restano bianche!).Si tratta di un fenomeno del tutto innocuo e temporaneo: il colore della pelle ritornerà normale entro 3-4 settimane dalla riduzione dell'assunzione dei vegetali gialli.


Torna ai contenuti | Torna al menu