www.matteo pedrali.com


Vai ai contenuti

Menu principale:


La Nanna

LO SAI CHE...bambini/e > PUERICULTURA E NON SOLO ...



Come fare bene la nanna ( consigli utili per chi non vuol dormire)

Le difficoltà ad addormentarsi, i risvegli precoci al mattino, i risvegli notturni possono presentarsi a qualsiasi età, e per il 98% dei casi sono funzionali e non dovuti a malattia.
I bambini devono essere educati dai genitori a dormire, così come devono essere educati a mangiare e ad andare di corpo.
Ci vuole pazienza nell'insegnare al bambino alcune cose e non perdere la calma quando ci vuole tempo perché il bambino le impari.
Non ci sono regole fisse valide per tutti i bambini, ma ci sono alcuni comportamenti che possono aiutare, che possibilmente devono essere messi in opera da tutti i componenti della famiglia nello stesso modo:

1) programmate la notte come tempo dedicato al sonno; evitate perciò di divertirvi e giocare con il bambino durante la notte, riservando queste attività alle ore diurne

2) aiutate il bambino ad associare il letto con il sonno: deve imparare ad addormentarsi da solo senza il vostro intervento, possibilmente sempre nello stesso luogo e con le stesse modalità

3) fate addormentare il bambino nella sua stanza; evitate, se possibile, di farlo addormentare in braccio o in altri luoghi mettendolo poi nel lettino: quando si sveglierà, si troverà in un posto che non riconosce subito e vorrà ritornare tra le braccia del genitore per riaddormentarsi

4) resistete alla tentazione di usare il biberon per farlo addormentare

5) l'orario di addormentamento alla sera e di risveglio al mattino devono essere mantenuti costanti

6) l'ambiente dove dorme il bambino deve essere tranquillo, il più silenzioso possibile e poco illuminato

7) la temperatura della stanza deve essere fra i 18° e i 20°

8) il bambino non deve essere mai troppo coperto

9) il letto non deve essere troppo grande: spesso il bambino va a cercare il bordo del letto per appoggiare la testa

10) evitate i paracolpi: possono essere pericolosi perché sono un appiglio tramite cui il bambino può arrampicarsi e scavalcare le sbarre del lettino, e inoltre non permettono al bambino di esplorare e controllare l'ambiente quando è sdraiato


11) non mettete oggetti pericolosi nel lettino

12) evitate di far bere o mangiare troppo il bambino di sera

13) non somministrate per molte ore prima di dormire cibi né bevande che contengono caffeina e teina ( coca-cola, cioccolata, caffè, tè)

14) alcuni giochi, musiche o carillon con figure di animali che girano messi sopra la culla del bambino, possono causare sovreccitazioni visive o uditive che interferiscono con l'addormentamento; meglio tornare alle vecchie ninne-nanne o alla sana lettura di una breve favola letta da mamma o papà

15) l'attività fisica deve essere evitata una o due ore prima dell'orario abituale di addormentamento

16) se vi accorgete che il bagnetto provoca eccitazione e non rilassamento nel vostro bimbo, non fatelo prima di metterlo a dormire

17) se il bambino piange, avvicinatevi a lui, rassicuratelo con un piccolo massaggio possibilmente senza toglierlo dal lettino, non accendendo luci forti, mantenendo la voce bassa

18) i sonnellini diurni troppo frequenti e troppo lunghi dovrebbero essere evitati, specialmente nel tardo pomeriggio



Torna ai contenuti | Torna al menu