www.matteo pedrali.com


Vai ai contenuti

Menu principale:


Lo sviluppo della mente nel bambino

LO SAI CHE...bambini/e > PUERICULTURA E NON SOLO ...

LO SVILUPPO DELLA MENTE

Lo sviluppo della mente va di pari passo con lo sviluppo del corpo ( muscoli-ossa-peso-altezza) e permette di raggiungere competenze che coinvolgeranno non solo i 5 sensi,ma anche e soprattutto le capacità intellettive e relazionali.
Per tale motivo i bambini sono diversi tra loro ,per peso-statura-sviluppo del linguaggio-e delle capacità motorie; influenzati soprattutto del messaggio genetico che hanno ricevuto tramite i loro genitori .
Imput per un corretto ed equilibrato sviluppo della mente: la famiglia ( fratelli-sorelle-nonni…) ,l'ambiente che li coinvolge nelle varie tappe di crescita.

COME STIMOLARE LA MENTE:

- con il gioco il bambino esplora l'ambiente e sviluppa le proprie capacità .
- cerchiamo di rendere interessante < agli occhi > dei nostri bambini ciò che stiamo facendo : lavare i piatti-leggendo un libro - ecc.
- Offriamo spazi all'aria aperta dove potranno correre,sbizzarrirsi in carambole o gridare a squarcia gola…
- Incoraggiamolo a giocare con altri bambini soprattutto se è figlio unico
- Creiamo occasioni per giocare ie condividere il momento del divertimento - apprendimento con altri coetanei
- Occasioni strutturate in ambito pubblico le troviamo al micro nido e/o all'asilo nido nei primi tre anni,alla scuola materna sino al quinto anno; ancora abbiamo a disposizione spazi di gioco -apprendimento come può essere la ludoteca ,spazio gioco privato o convenzionato con enti pubblici ed in ultimo non dimentichiamoci del " parco ",spazio libero ed invitante per la creatività dei bambini.
- L'età migliore per iniziare i giochi collettivi è solitamente dal 18^ mese al 3^ anno.
Inizialmente avrà bisogno di avere accanto un genitore o un' adulto che conosce ( baby sitter- nonni...) con il passare del tempo e maturando la sua sicurezza sarà pronto a trascorrere tempo con gli altri senza richiedere la presenza del famigliare a cui chiedere aiuto.


I RITMI DEL SONNO

IL ritmo sonno veglia è variabile ,dalla nascita alle età successive.
E' utile segnalare indicativamente le ore di sonno necessarie di un bambino nelle 24 ore:
" Nei primi tre mesi può dormire all'incirca 14-17 ore al giorno.
" Il numero di ore di sonno dipende anche dalla frequenza dei pasti nella giornata:il lattante che alimenta anche la notte può dormire 8 ore al giorno.
" Dai tre ai sei mesi il lattante riducendo il numero di pasti dorme solitamente 8 ore al giorno.
" Dai sei ai 12 mesi i lattanti possono avere pause notturne più lunghe ,anche di 12 -14 ore .
" Successivamente il bambino


Torna ai contenuti | Torna al menu